Reporting the underreported threat of nuclear weapens and efforts by those striving for a nuclear free world.

A project of The Non-Profit International Press Syndicate Group with IDN as flagship agency in partnership with Soka Gakkai International in consultative
status 
with ECOSOC.

 

Un nuovo vademecum sull'azione parlamentare per il disarmo

Di Jamshed Baruah

GINEVRA (IDN) – Quasi un anno e mezzo dopo che il Segretario generale delle Nazioni Unite António Guterres ha lanciato la Securing Our Common Future: An Agenda for Disarmament (Assicurare il nostro futuro comune: Un Agenda per il Disarmo) nel maggio 2018, è stato pubblicato un nuovo manuale a sostegno del disarmo per la sicurezza e lo sviluppo sostenibile. Il suo approccio e la sua attenzione si traggono principalmente dall'agenda.

Intitolata Assuring our Common Future (Assicurarci il nostro Comune Futuro), pubblicata da quattro organizzazioni parlamentari internazionali e due organismi politici internazionali il 5 novembre 2020, la nuova pubblicazione offre background ed esempi di politiche efficaci e azioni parlamentari su una vasta gamma di questioni relative al disarmo, comprese le armi di distruzione di massa, armi convenzionali, armi leggere e di piccolo calibro, future tecnologie per le armi e disarmo nello spazio e nel cyberspazio. Riflette anche il modo in cui il disarmo è collegato allo sviluppo sostenibile e alle pandemie come il COVID-19.

Comprendendo il contributo dell'Ufficio delle Nazioni Unite per gli affari sul disarmo (UNODA), la pubblicazione afferma l'importanza del disarmo e introduce i ruoli vitali che i legislatori svolgono nello sviluppo, monitoraggio e attuazione di politiche di disarmo efficaci.

La guida osserva: "I parlamenti ed i parlamentari hanno la responsabilità di autorizzare la ratifica degli accordi di disarmo e adottare misure di attuazione nazionali, stanziare budget per sostenere il disarmo, monitorare l'attuazione degli obblighi di disarmo da parte del governo, evidenziare e replicare politiche e pratiche esemplari, e costruire la cooperazione tra legislatori e parlamenti a livello regionale e globale."

Aggiunge, inoltre: "L'azione parlamentare è vitale per spostare le priorità di sicurezza nazionale da un focus primario sulla sicurezza militare ad un focus più forte sulla cooperazione e sulla sicurezza umana."

Izumi Nakamitsu, sottosegretario generale delle Nazioni Unite e alto rappresentante per gli affari sul disarmo, afferma: “I parlamentari sono partner fondamentali per l'attuazione dell'agenda per il disarmo del Segretario Generale delle Nazioni Unite. Illustrando diversi principi guida per i legislatori attraverso una vasta gamma di esempi pratici, questo manuale fornisce ai legislatori e ai loro elettori risorse preziose per l'azione parlamentare che garantirà il nostro futuro comune." Il manuale comprende le seguenti sezioni che affrontano ciascun pilastro dell'Agenda per il Disarmo del Capo delle Nazioni Unite:

• Disarmo per salvare l'umanità, che si concentra su armi nucleari, armi biologiche e chimiche e spazio;

• Disarmo che salva vite umane, che si concentra sulla regolamentazione delle armi sulla base di obiettivi umanitari, di sicurezza e legali, e include armi convenzionali, armi di piccolo calibro, armi disumane (ad esempio, mine terrestri e munizioni a grappolo), l'uso di armi esplosive in aree popolate ed uno schema del diritto internazionale applicabile;

• Disarmo per le generazioni future, incentrato sulle tecnologie di armi emergenti, compresi i sistemi di armi autonome e l'uso della forza nel cyberspazio;

• Rafforzare i partenariati, che si concentra sulla gamma di componenti e delle parti interessate nel disarmo e su come i parlamentari possono impegnarsi con essi su iniziative di disarmo.

Il manuale comprende anche sezioni sull'azione parlamentare in relazione a disarmo, clima e sviluppo sostenibile ed a pandemie e disarmo, salute pubblica e sostenibilità economica.

In totale, vengono offerte 53 raccomandazioni per l'azione parlamentare e 85 esempi di politiche efficaci e di azione parlamentare sono qui riassunti ed elencati. Questi esempi coprono tutte le regioni del mondo e riflettono un approccio inclusivo e trasversale.

Nello sviluppo del manuale, i Parlamentari per la non Proliferazione e il Disarmo Nucleare (PPDN) e l'Unione Interparlamentare (UI) hanno organizzato eventi di consultazione virtuale e di persona con i legislatori; esperti in disarmo; Funzionari dell'UNODA; rappresentanti degli organi del trattato, inclusa la Commissione Preparatoria per l'Organizzazione del Trattato per la Messa al Bando Totale degli Esperimenti Nucleari; rappresentanti degli Stati membri delle Nazioni Unite; e le principali organizzazioni della società civile. Il feedback di questi eventi ha contribuito alla guida, inclusi i suoi esempi di politiche efficaci e di azioni parlamentari.

L'evento di consultazione per la pubblicazione alle Nazioni Unite del febbraio 2019.

Il manuale è stato curato da Alyn Ware, coordinatore globale del PNND, e preparato e lanciato congiuntamente dal Centro di Ginevra per la politica di sicurezza, l'Unione interparlamentare, i Parlamentari per l'azione globale, i Parlamentari per la non proliferazione nucleare e il disarmo, il Forum Parlamentare sulle Armi leggere e di piccolo calibro ed il World Future Council, con il supporto aggiuntivo dell'UNODA.

Ecco cosa hanno condiviso i leader di alcune di queste organizzazioni su questa nuova risorsa:

“Questo è un manuale indispensabile sul disarmo. È una risorsa eccellente per i parlamentari per promuovere politiche e leggi nazionali sul disarmo efficaci, e per promuovere la cooperazione a livello regionale e internazionale" – Maria Espinosa, Membro del World Future Council e Presidente della settantatreesima Assemblea Generale delle Nazioni Unite.

“Il coinvolgimento dei parlamentari di tutto lo spettro politico è vitale per portare avanti misure di disarmo al fine di migliorare la pace, la sicurezza, la democrazia e il benessere economico delle persone in tutto il mondo e per proteggere il pianeta. L'importanza del disarmo è diventata ancora più evidente alla luce della pandemia COVID-19. Buoni sistemi di sanità pubblica, scienza e politiche basate sull'evidenza, cooperazione internazionale, società civile informata e pace sono le "armi" per combattere le pandemie, non le pistole o le bombe" – Martin Chungong, Segretario Generale dell'Unione Interparlamentare.

“Sostengo fortemente il lancio del Manuale parlamentare sul disarmo per la sicurezza e lo sviluppo sostenibile. Questo manuale è una risorsa eccellente, che evidenzia i molti modi in cui i parlamentari, sia come difensori che come legislatori, possano dare contributi decisivi e catalizzatori per il raggiungimento degli obiettivi di disarmo" – Naveed Qamar MP, Convenor del Programma Internazionale di Pace e Sicurezza per i Parlamentari per l'Azione Globale ed ex ministro della Difesa del Pakistan.

“L'Agenda per il disarmo lanciata dal Segretario Generale delle Nazioni Unite (UNSG) nel 2018 è vitale e molto necessaria nel mondo di oggi. L'azione parlamentare è fondamentale per prevenire il flusso incontrollato di Armi Leggere e di Piccolo Calibro (ALPC) al fine di promuovere a livello globale il disarmo, la pace e lo sviluppo sostenibile. Pertanto, questo manuale è accolto con estremo favore per stimolare i futuri sforzi di disarmo a nome dei parlamentari" – Disy Lilián Tourné Valdez, Presidente del Forum Parlamentare Armi Leggere e di Piccolo Calibro.

“Adeguate misure di disarmo - insieme a una maggiore attenzione alla sicurezza umana, alla diplomazia, alla risoluzione dei conflitti internazionali e alla legge - possono aiutare a ridurre i conflitti armati, salvare vite umane e tagliare il budget militare globale di 1,9 trilioni di dollari. Ciò potrebbe liberare un ulteriore sostegno finanziario per la protezione del clima, per la salute pubblica e per il raggiungimento degli obiettivi di sviluppo sostenibile" – Phil Twyford MP, Ministro della Nuova Zelanda per il Disarmo e il Controllo degli Armamenti ed ex Presidente dei Parlamentari per la Non-proliferazione Nucleare e il Disarmo della Nuova Zelanda.

“Sono lieto che il CGPS [Centro di Ginevra per la politica di sicurezza], in quanto uno degli attori della Ginevra Internazionale, sia un partner di questo utile manuale sull'azione parlamentare per il controllo degli armamenti e per il disarmo. Abbiamo bisogno di tutta l'energia e del pensiero innovativo che tutti possono dare per rendere possibile il progresso tanto necessario in questo campo" – Ambasciatore Christian Dussey, Direttore del Centro di Ginevra per la Politica di Sicurezza.

“I legislatori hanno una responsabilità nei confronti delle generazioni attuali e future. Questo manuale è per loro uno strumento perfetto per lavorare ad un mondo più pacifico" – Alexandra Wandel, Direttore esecutivo del World Future Council. [IDN-InDepthNews - 20 dicembre 2020]

Foto: L'evento di consultazione per la pubblicazione alle Nazioni Unite nel febbraio 2019. Credito: ONU.